top of page

Edifici storici, persone anziane, borghi che si spopolano | Estratto dal Webinar del 30 gennaio 2021

Il video che segue è un estratto dal webinar del 30 gennaio 2021, organizzato per Mercurion Hotspot, dal titolo: La Cifra d'Arte, Paesaggio, e Bellezza della Valle del Mercure Lao.


Concerne il borgo di Castelluccio, e l'architettura dei borghi italiani, che si spopolano inesorabilmente.


E' stato uno spettatore a inviarmi questo video, che attraverso uno smartphone cattura le immagini che appaiono su un tablet, ricevute da remote webcam che catturano le immagini dei relatori. La realta' catturata in questo modo e' sempre piu' sfuggente, come l'eco di voci lontane.


Il relatore da me interpellato è Vincenzo Maria Mattanò, Architetto e Autore, a chiosa il suo intervento dal titolo: Rilevanza del costruito storico e genesi dell’architettura.



Il momento di maggiore profondità del webinar è racchiuso in queste frasi di Vincenzo Maria Mattanò:


"Gli edifici storici sono come le persone anziane..."


...

"Le facciate dischiudono dimensioni complesse e segrete della progettazione... "



Gli edifici storici, come le persone anziane, possono lasciarci in qualsiasi momento.


Esiste una parte intima e recondita della coscienza che si risveglia al loro cospetto, e recepisce il vissuto, l'eco della voce del Genius Loci.


La ricerca innata, inquieta, e inconscia di una qualche garanzia d’immortalità, ovvero di una difesa sicura contro la fine e l’angoscia della fine, si incontra e scontra con le nostre stesse passioni, le passioni dell'amare e dell'aver amato noi stessi e i nostri cari: gioia per ciò che prima ha dato dispiacere, pianto per ciò che prima era delizia.


Incontriamo la bellezza di ciò che è imperfetto, di ciò che è incompiuto, di ciò che è perituro: wabi-sabi.



Non è questa lo cifra stessa della solitudine, che solo la musica vitale di un'orchestra giovanile ha il potere di scardinare?


Le facce acide o benevole della moltitudine non hanno mai causa profonda, sono indossate o dismesse come soffia il vento, o come detta la moda del momento.


Le pozzanghere non hanno profondità. L'oceano, sì.


Serve tempo per riempire un oceano.


Ma l'oceano c'è.




55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page